Cosa significa veramente scrivere per il mondo digitale? Quali sono le differenze e le caratteristiche?

La rete, le app, hanno cambiato il modo di scrivere, chi scrive e le aspettative di chi legge.
Ogni giorno ci sono sempre più persone che scrivono – e-mail, messaggi di testo, post di blog, post sui social – e sempre più autori autorizzati a pubblicare dalla ampia disponibilità di mezzi di comunicazione scritta digitale.

A differenza di quando ci si scriveva tra due persone, gran parte della scrittura di oggi è pubblica, collegata attraverso la rete con collegamenti ipertestuali ad altri testi o contenuti vari. Le opere d’arte dei vecchi maestri come Shakespeare, Dante, Manzoni, Eco e Hemingway digitalizzate e condivise sul web, stanno fianco a fianco con i testi di qualsiasi web publisher o social media addicted.

 

La scrittura digitale può essere qualsiasi cosa. Può essere un post sul blog, una e-mail, un messaggio di testo, un post su un social media: un tweet o un aggiornamento di Facebook, una conversazione su LinkedIn o un video su YouTube.
Possono essere commenti sui post di blog, le risposte agli articoli di notizie, le recensioni di libri, le recensioni di location e posti turistici, racconti e romanzi, poesie o inchieste giornalistiche indipendenti.

I Link permettono di collegare ciò che scriviamo a quello che gli altri hanno già scritto, per la creazione in modo collaborativo di contenuti a maggior valore. Internet ha reso molto più facile unire le parole di ciascuno a quelle degli altri per innovare, lanciare messaggi di cambiamento, denunciare.

In breve: Internet consente alle parole di ciascuno di diventare azioni per altri.
Su Internet, le parole diventano azioni!