Il 7 maggio si è svolto a Milano il Corso dal Titolo “giornalismo in rete – scrittura per il web” tenuto da Peter Gomez, direttore della testata IlFattoquotidiano.it

Il Corso, organizzato a Milano nell’ambito del Progetto Il Fatto SocialClub, dalla scuola di formazione Emiliano Liuzzi, è stato davvero molto interessante e una volta di più ha mostrato come Giornalismo e Content Marketing abbiano molti punti in comune.

Peter Gomez, avendo intuito già anni fa che il giornalismo in rete sarebbe stato il futuro della professione, è oggi un importante esperto di comunicazione online e di giornalismo d’inchiesta e in questo caso aggiungiamo docente perfetto nella capacità di raccontare attraverso esperienze reali.

Scrivere Notizie e Scrivere per promuovere un’azienda, un prodotto o una persona cosa hanno in comune?
Raccontare un contenuto, informare, catturare l’attenzione e talvolta suscitare una emozione.

Tante le riflessioni emerse durante l’incontro, ma certamente la principale per chi si occupa di Content Marketing, è che il giornalista, così come l’autore di testi marketing, nella produzione dei contenuti per la rete debba essere consapevole di come funzioni la comunicazione online, delle opzioni possibili offerte dagli strumenti tecnici (editor Html e Cms), delle modalità con cui si crea il traffico in rete e si ottiene l’indicizzazione.

La padronanza del mezzo tecnico, con cui produrre e diffondere i contenuti diventa, quindi, fondamentale, tanto quanto il contenuto stesso, che altrimenti rischia di rimanere isolato e “sterile”.

Il contenuto non è più l’unico aspetto da gestire, ma è l’insieme di ciò che il contenuto stesso produce: l’impaginazione, la diffusione, la lettura compresi i commenti e le interazioni che esso produce e innesca.

La lezione di Peter Gomez non si è fermata a riflessioni teoriche, ma è scesa anche in dettagli operativi, semplici ma assolutamente utili, da condividere con voi lettori di ContentHUB.

Il contenuto delle notizie deve rispettare alcune regole fondamentali per riuscire ad essere efficace

  • Ogni pezzo dovrebbe esprimere un solo concetto, per non mettere a dura prova l’attenzione del lettore
  • Teoricamente ogni riga del contenuto dovrebbe esprimere “una notizia”, cioè essere di interesse per il lettore da non sommergere da aggettivi e frasi inutili
  • Utilizzare frasi corte con pochi aggettivi e pochissime subordinate. Se questa era già una regola d’oro per la scrittura di testi su carta stampata, per il digitale dove la lettura è più difficile diventa una norma ancor più vera
  • Non esistono indicazioni fisse per la lunghezza di un post, di un articolo e di un testo in generale. La lunghezza giusta è, secondo la regola del buon senso, quella “giusta per dire tutto”
  • Nella stesura dei contenuti è possibile che siano necessari link di approfondimento di singoli aspetti o termini. Un bilanciamento corretto nel rapporto numero di link / testo scritto può essere: in uno scritto di 3500 battute massimo 3 link esterni
  • Il post deve avere struttura piramidale: un attacco che indichi il “Chi, Cosa, Come, Quando, Perché” e un successivo sviluppo in dettaglio.
  • Lo stile di scrittura deve certamente essere brillante per mantenere l’attenzione, ma prima di tutto deve essere chiaro e comprensibile anche per i “non addetti ai lavori”

Rendere chiaro qualsiasi argomento è il compito del giornalista, ma anche del content marketer

  • Per ottenere il massimo da un Contenuto, l’ideale è scriverlo e poi lasciarlo decantare per qualche minuto, riprenderlo a mente fredda e correggerlo leggendolo ad alta voce.
  • Compito di chi scrive è dare valore al contenuto, elevandolo dalla semplice Informazione che sostanzialmente significa proposta di news accessibili a tutti, aggregate in modo acritico, al giornalismo, in cui si riesce a far emergere quel “qualcosa in più” che non è a disposizione di tutti. Non si tratta di essere grandi autori ma semplicemente aggiungere informazioni a complemento. Anche quando si prendono notizie dalle Agenzie è importante rielaborarle e arricchirle sfruttando altre fonti e gli archivi di notizie
  • Il Contenuto può essere una notizia, per sua natura vera se si sono controllate le Fonti, oppure una opinione. Sul fatto che la rete sia il paradiso degli opinionisti credo che siamo tutti d’accordo, importante è saper come comunicare le proprie opinioni in modo che siano efficaci: pensare alla struttura del testo che includa già le obiezioni prevedibili e le smonti in modo preventivo.

Cosa ne dite? Siete d’accordo con noi che giornalismo e content marketing siano attività simili che nascono dalla curiosità dell’autore, dalla capacità di scrivere e raccontare in modo semplice un argomento anche complesso, di suscitare attenzione e interesse, di creare un legame di fiducia con il lettore?