Molto spesso mi capita di parlare, soprattutto con professionisti, che lamentano la difficoltà di far emergere la propria professionalità in rete. Spesso si affidano ad un uso non mirato e pianificato di social media generalisti come Facebook, trascurando le piattaforme più legate al business come LinkedIn e soprattutto Slideshare.

Slideshare, dopo LinkedIn,  è il social network più focalizzato nel promuovere l’ambito professionale di ciascuno di noi ed è una grande opportunità per raggiungere diversi obiettivi, purtroppo però è ancora troppo sottovalutato.

Slideshare è una piattaforma simile a YouTube, ma pensato per la pubblicazione e condivisione di  diapositive in vari formati come .ppt, .pdf, Keynote o OpenDocument. È possibile caricare le presentazioni e decidere di renderle pubbliche o private, visibili direttamente sulla piattaforma o incorporate (embedded) in altri siti.

Slideshare consente a professionisti e ad aziende di:

  • Crearsi un proprio pubblico targettizzato
  • Migliorare la propria reputazione online come professionisti ed esperti di settore
  • Incrementare il traffico verso il sito web
  • Generare nuovi contatti commerciali

Naturalmente l’entità dei risultati dipenderà dalla qualità del contenuto di ogni presentazione pubblicata, ma risultati arriveranno comunque.

L’anno scorso, più di tre anni dopo essere stato acquisito da LinkedIn, Slideshare ha cambiato nome diventando LinkedIn Slideshare e migliorando la connessione tra i due social network, in modo da poter aggiungere facilmente le presentazioni Slideshare al profilo personale di LinkedIn.

Slideshare include anche funzionalità tipiche dei social network come: descrizione,  commenti, Mi piace, e valutazione.

Nel 2015 Slideshare ha registrato oltre 70 milioni di visitatori al mese e 38 milioni di utenti registrati, tanto che secondo le ricerche condotte da Social Media Examiner, Slideshare è all’ottavo posto in classifica tra i social network più utilizzati.

Slideshare in realtà ottiene 500% in più di traffico utile per il marketing B2B rispetto a Facebook e Twitter.

Slideshare, infatti, è un social network dotato di un proprio pubblico:

  • il 20% dei visitatori su Slideshare provengono direttamente da Google, perchè i contenuti pubblicati in Slideshare sono ben indicizzati da Google stesso. Le presentazioni spesso ottengono un ranking molto alto nei risultati di ricerca  e quindi aiutano moltissimo a convogliare traffico utile alla presentazione prima e al sito web successivamente.
  • Slideshare, inoltre, ha un proprio algoritmo interno di ricerca, tanto che molti utenti cercano informazioni direttamente in Slideshare.

Ottimizzare le presentazioni in fase di caricamento in Slideshare

Approfittare dell’indicizzazione delle presentazioni Slideshare in Google è un buon punto di partenza, ma lavorando su alcuni elementi è possibile incrementare ulteriormente la visibilità dei contenuti pubblicati.
Come per ogni caricamento di post sui social bisogna:

  • Includere le parole chiave più importanti all’inizio della descrizione della presentazione
  • Collegare all’account Slideshare gli altri  profili sociali aziendali
  • Inserire le parola chiave principale nel titolo della presentazione
  • Indicare nella descrizione il sito web su cui approfondire e le informazioni di contatto

Inoltre, segnaliamo che Slideshare offre anche alcune funzioni di lead generation.
Ad esempio, usando l’opzione per cui le persone possano scaricare solo la presentazione dopo aver lasciato il loro indirizzo di posta elettronica, genera una lista di nuovi contatti commerciali.

Non pensate di dover creare un numero illimitato di presentazioni con un numero infinito di diapositive. Non è necessario! Le analisi hanno mostrato che le presentazioni più lunghe non sono quelle che generano migliori risultati. Una presentazione di 10 slide ben fatte può generare un gran numero di contatti!

Slideshare di 39Marketing

Aspettiamo le tue domande su come usare al meglio Slideshare!