LinkedinLinkedIn è in assoluto il social network preferito per attività che coinvolgano il business e il settore del lavoro.

Sempre più le ricerche di personale, di nuovi contatti commerciali, fornitori e partner avvengono anche all’interno di LinkedIn e quindi diventa necessario sapere come maneggiarlo al meglio e cosa pubblicare per valorizzare la propria offerta.

La premessa necessaria e doverosa è di ricordare a tutti il valore del Personal Branding, che in LinkedIn può essere svolto con successo a patto di ricordare sempre che tutto ciò che LinkedIn pescherà in rete su di voi (come tutti gli altri social e i motori di ricerca) rimarrà a futura memoria…a disposizione di tutti!

Entriamo ora nel vivo dell’argomento:

ecco alcuni suggerimenti per usare bene LinkedIn

# 1: anche in LinkedIn aggiornare lo status frequentemente e in modo coerente

Solo un terzo dei membri di LinkedIn in realtà vista con continuità e almeno tre volte la settimana il proprio profilo e la dashboard delle attività. In realtà è facile vedere come coloro che sono più assidui appaiono immediatamente ogni volta che voi accedete al vostro profilo: questo è il modo sottile ma efficace per costruire l’influenza sulle tue connessioni di rete.

Aggiornare lo status, aggiungere prodotti o servizi sulla pagina azienda, partecipare alle conversazioni nei gruppi consente di aumentare la propria visibilità in modo concreto.

Se si effettua l’impegno a diventare più attivi nella rete, si ha una reale opportunità di brillare! Ci vuole tempo e costanza ma il risultato è assicurato, in termini di nuove relazioni e opportunità di business.

# 2: connessioni tra LinkedIn e altri social network

Perseguendo la strategia di pubblicare con continuità argomenti e informazioni di valore su corporate blog, direct e-mail, anche l’aggiornamento dello status su LinkedIn sarà molto più facile.

E’ infatti possibile creare degli automatismi per cui ogni contenuto immesso in rete possa essere ri-lanciato anche su LinkedIn nello spazio dello status.

Attenzione però a collegare account in cui si parli davvero di lavoro e non di vita privata, per evitare di annoiare le vostre connessioni con informazioni poco rilevanti e …. Troppo personali!

Ricordate che con Mail Up è possibile condividere, in modo automatico,  nello Status anche i contenuti delle DEM e delle newsletter prodotte, per la massima diffusione delle informazioni.

# 3: essere sociali e socievoli in LinkedIn

Ci sono tanti modi di interagire il LinkedIn come condividi e commentare gli aggiornamenti delle connessioni di primo, di secondo e terzo grado, almeno una volta al giorno, inviare inviti a connettersi ad almeno una persona nuova al giorno, avviare o partecipare a discussioni nei gruppi  LinkedIn nel corso delle settimane.

Bisogna anche saper scegliere il momento giusto: gli studi hanno dimostrato che i membri di LinkedIn sono più attivi nel pomeriggio e più propensi a utilizzare il sito mobile la sera. Con questo in mente, bisognerebbe concentrare la propria attività in questa fascia oraria.

La chiave è quello di condividere notizie, articoli e approfondimenti che sono rilevanti per le connessioni se si vuole attrarre e far crescere il pubblico giusto, dunque è giusto raccogliere le idee nella giornata e condividerle nei momenti di massimo utilizzo di LinkedIn, per aumentare le possibilità di essere visibili.

# 4: andare oltre il proprio profilo personale in LinkedIn

Ricordate che LinkedIn offre l’opportunità di creare o partecipare a gruppi tematici, in cui è possibile dare il proprio contributo e mostrare le proprie competenze in materia.

Inoltre, è possibile aprire la pagina aziendale a cui collegare le schede prodotti, le offerte, le novità, ecc…una opportunità di promozione business to business molto potente, da cogliere al volo.

# 5: pubblicità su LinkedIn

Una presenza consolidata su LinkedIn come persona e come azienda, esattamente come in Google, consente di avere delle performance migliori anche nella attività di pubblicità in LinkedIn attraverso gli annunci PPC.

Sei già su LinkedIn? lascia un commento su quanto pensi possa essere utile al business!

 

Google+ Donatella Ardemagni