Start buttonChissà perché le aziende o i commercianti pensano a destinare budget importanti ad esempio ad attività come il rinnovo locali, alla promozione locale, mentre quando devono rifare il sito internet o progettare un sito e-commerce ritengono che un budget di 600 euro sia assolutamente eccessivo.

Tutti i manager o i responsabili di azienda, credo concordiate con noi, dovrebbero scegliere la strategia e gli investimenti guidati principalmente dal calcolo del ROI.

Cioè con la logica dell’investimento:
Investo X con l’obiettivo di ricavare X+Y preparando tutto il terreno in modo che il risultato sia raggiungibile e misurabile. Il punto di arrivo sarà il trampolino per investimenti successivi in una spirale positiva di incremento e sviluppo.

Nel marketing online questo ancora avviene davvero troppo poco. Si continua a scegliere di comunicare online come semplice esperimento alla moda, da cui poco ci si attende, su cui poco si pianifica strategicamente….. con queste premesse difficilmente si ottengono risultati mirati e significativi.

Riprendiamo il ragionamento degli investimenti aziendali:

– l’azienda destina 10 mila euro per ristrutturare un punto vendita che, per quanto in una ottima posizione, sarà visitabile da un numero limitato di clienti e per quanto grande non potrà mai esporre al meglio tutti i prodotti

– l’azienda destina 600 euro per rifare il sito web, aggiunge 500 euro per il modulo e-commerce, il contratto con la banca per le transazioni. In totale vogliamo dire 2000 euro? Il tutto per realizzare una vetrina che potenzialmente non ha confini e limiti geografici, ma che puó essere visitata da tutti i potenziali clienti in grado di vedere tutti i prodotti esposti al meglio e acquistare ad ogni ora del giorno e della notte, anche quando il negozio fisico é chiuso.

Le conclusioni traetele voi, ma se foste quell’imprenditore non credete che scegliereste di destinare una quota di budget ben superiore alla realizzazione della piattaforma web e della sua promozione, certi di poter contare su vendite e contatti infinitamente superiori a quelle raggiungibili con un negozio?

Il mondo online non é un mondo virtuale, é un errore continuare a credere a questa visione. Il mondo online é quello reale, con prodotti, consumatori, esperienze e opinioni assolutamente reali, solo espresse in forma digitale. Non partecipare al mondo digitale é un errore, a volte difficile da recuperare!

Come agenzia di comunicazione online e marketing digitale, insieme a realtà come la nostra, partecipiamo e organizziamo attività di formazione e informazione su questi temi. Ci chiamano digital evangelist, termine che mi pare fin troppo ambizioso, ma per noi che sappiamo concretamente quanto la rete possa incidere positivamente sul business, con cifre e risultati neppure immaginabili con le impostazioni commerciali tradizionali é una sfida importante!

Vuoi capire e ragionare con noi di 39Marketing, agenzia di marketing e comunicazione online di Milano come far approdare con successo il tuo business online? Contattaci

Ps ringrazio il professor Marco Camisani-Calzolari per lo spunto su queste riflessioni. @marcocc